Membro di
Socia della
  • Con la Dichiarazione dei redditi puoi sostenere la Federazione nazionale Pro Natura.

    Per farlo, indica nell’apposito spazio della Dichiarazione il Codice Fiscale della nostra Federazione:
    0 3 8 9 0 8 0 0 3 7 2
    Sostienici: la nostra associazione vive solo dei contributi delle Federate cui, ora, puoi aggiungere il tuo.
    Grazie!

#StopGlifosato

L’EUROPA STA PER AUTORIZZARE UNA SOSTANZA POTENZIALMENTE CANCEROGENA CHE LE REGIONI ITALIANE FINANZIERANNO CON I FONDI PUBBLICI DELLA PAC DESTINATI ALLE MISURE PER L’AGRICOLTURA SOSTENIBILE

Il Governo Renzi tenta di svuotare la normativa di tutela degli Habitat

Il Governo Renzi sfida l’Unione Europea in materia di salvaguardia degli Habitat naturali e dell’avifauna selvatica.
 
Come noto, infatti, la direttiva n. 92/43/CEE sulla salvaguardia degli Habitat naturali e semi-naturali, la fauna, e la flora ha avviato e comportato la realizzazione della Rete Natura 2000, mediante l’individuazione dei siti di importanza comunitaria (S.I.C.) e delle zone di protezione speciale (Z.P.S.)  ai sensi della direttiva n. 09/147/CE sulla tutela dell’avif...

Leggi tutto...

La posizione della Federazione nazionale Pro Natura rispetto alla bozza del “Piano di conservazione e gestione del lupo” del Ministero dell’Ambiente

La Federazione nazionale Pro Natura, dopo una attenta e approfondita analisi della bozza del “Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia”, redatta da Luigi Boitani e Valeria Salvatori per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, esprime le sue perplessità su alcuni punti del documento e per altri una forte contrarietà.

La Federazione ha elaborato e articolato le sue osservazioni al Piano inviandole direttamente [...]

Leggi tutto...

Lo Stelvio di fatto fuori dalla Legge Quadro dei Parchi Nazionali

Con la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la norma d’attuazione varata dal Governo per la nuova governance dello Stelvio di fatto sancisce l’uscita del parco dai parametri normativi della legge quadro nazionale 394 del 1991 che fino ad oggi ha regolamentato i parchi italiani.  
Comunicato stampa allegato (pdf)

"Aguas de Oro", documentario sulla resistenza di una donna contro la più grande miniera d’oro dell’America Latina

Máxima Acuña Chaupe ha rughe profonde, una piccola statura e una volontà granitica.
Vive a 4200m nelle Ande peruviane e nel cuore di Conga, il progetto di espansione di Yanacocha, la miniera d’oro più grande dell’America Latina, proprietà della ...

Leggi tutto...

25 ottobre - Marcia degli Alberi a Ostia

Il 25 ottobre 2015 si svolge a Ostia la Quarta Edizione della Marcia degli Alberi.
Ogni partecipante sarà un "fitoforo", ovvero un portatore di alberi per le vie della città. Ognuno porterà in spalla, in uno zainetto, un giovanissimo alberello durante una passeggiata sui marciapiedi.
Saremo “LA FORESTA CHE CAMMINA" grazie al contributo di ciascuno dei partecipanti, volontari, associazioni ambientaliste e movimenti ecologisti. E' una marcia con valore simbolico, che ogni anno vuole ...

Leggi tutto...

Appello al presidente della Repubblica contro lo smembramento del Parco Nazionale dello Stelvio

CTS, FAI, Federazione nazionale Pro Natura, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Mountain Wilderness, Touring Club Italiano, WWF chiedono al Presidente della Repubblica di non avallare con propri atti la mal/intesa sottoscritta l’11 febbraio scorso dal Ministero del’Ambiente, dalla Regione Lombardia e dalla Province autonome di Trento e di Bolzano sul parco nazionale dello Stelvio.

Le associazioni chiedono che continui ad essere garantita una ...

Leggi tutto...

Trivellazioni - Dal Governo nessun piano su energia e clima, la risposta è la moratoria

Federazione nazionale Pro Natura, Greenpeace Italia, Legambiente, Marevivo, Touring Club Italiano, WWF chiedono in una nota mandata oggi alle Regioni che si definiscano alcuni punti fermi – in previsione dell’incontro di domani 29 luglio delle Regioni con il Ministero dello sviluppo economico – considerata l’incapacità di innovare del Governo, schierato a ostinata difesa di uno sviluppo economico “business as usual” (secondo gli schemi consolidati), con effetti molto pesanti sul nostro tessuto sociale e ambientale. (segue)

Leggi tutto...

Coalizione italiana Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima

Gli Stati generali sui cambiamenti climatici segnino una nuova stagione delle politiche su energia, innovazione, manutenzione del territorio. Cinque proposte per il governo Renzi.

Gli Stati generali sui cambiamenti climatici e sulla difesa del territorio, convocati dal governo Renzi il 22 giugno, devono segnare l'apertura di una pagina nuova su un tema che è oggi più che mai al centro dell'agenda politica internazionale. L'Italia è infatti l'unico dei grandi paesi europei (...)

Leggi tutto...